www.snowfinch.it

Report Ornitologici: Gran Sasso ed Altopiano di C. Imperatore

foto copertina Giancarlo Arci

Gran Sasso 28 maggio 2018

Report monitoraggio avifauna & inanellamento a scopo scientifico.
Sul versante in quota dell’altopiano di Campo Imperatore a circa 1900 m, sono state inanellate le seguenti specie: Culbianco Oenanthe oenanthe e Ballerina bianca Motacilla alba.
Effettuate alcune riletture degli anelli colorati dei culbianchi, inanellati nelle precedenti stagioni.
A circa 1700-1800 m Coturnice Alectoris graeca in canto, in uno dei siti storici occupati in più stagioni.
Scendendo sulla piana diversi esemplari di Poiana Buteo buteo.
La Cornacchia Corvus corone, in attività riproduttiva con animali in cova sua almeno 5 nidi, distribuiti in una fascia altitudinale tra 1600-1700 m.
Presso il laghetto della Fossa di Paganica, osservati alcuni esemplari maschi di Germano reale Anas platyrhynchos.

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Coturnice Alectoris graeca
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Fanello Linaria cannabina
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Germano reale Anas platyrhynchos
▪Gheppio Falco tinnunculus
▪Gracchio alpino Pyrrhocorax graculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Poiana Buteo buteo
▪Spioncello Anthus spinoletta
Altopiano C. Imperatore 28 maggio 2018 - E. Strinella

Altopiano C. Imperatore 28 maggio 2018 - E. Strinella

Gran Sasso 25 maggio 2018

Report monitoraggio avifauna & inanellamento a scopo scientifico.
Ad oltre 2000 m nella zona albergo, il Fringuello alpino Montifirngilla nivalis prosegue l’attività riproduttiva, i pulli vengono imbeccati regolarmente, le prede raccolte principalmente sui nevai.
Il Ballestruccio Delichon urbicum, ha ripreso la costruzione dei nidi (il materiale viene prelevato per gran parte nelle zone ai margini dei nevai), sospesa nei giorni di maltempo, che in alcuni casi ha determinato anche la caduta di parte delle costruzioni già ampiamente avviate.
In quota lo Spioncello Anthus spinoletta, nonostante la presenza di neve dove in alcune zone di accumulo è anche copiosa, risulta sempre più attivo ed in procinto di occupare i spazi liberi per la nidificazione; Nelle aree sull’altopiano tra 1700-1800 m, le femmine sono già in cova (ripresa una femmina inanellata il 22 settembre 2016 come giovane dell’anno, attualmente con placca incubatrice).
Anche il Culbianco Oenanthe oenanthe ha ampiamente occupato i siti di nidificazione sull’altopiano e ci sono le femmine in cova, mentre nelle aree oltre i 2000 m continuano le baruffe territoriali tra i maschi, delle coppie che devono ancora collocarsi.
Il Codirossone Monticola saxatilis nella fascia altitudinale tra 1700-1600, è impegnato nello svezzamento dei pulli con il trasporto delle imbeccate.
Presso il laghetto di Racollo, sono state osservate delle folaghe in atteggiamento riproduttivo, con l’abbozzo del nido; Il primo caso di nidificazione da parte della Folaga Fulica atra nei laghetti sommitali dell’altopiano, è stato registrato nel 2017 (Racollo - Fossa di Paganica).
Interessante il passaggio di un Nibbio bruno Milvus migrans, che da qualche tempo potrebbe stazionare sull’altopiano.
Durante la stagione è stato segnalato anche da altri in diverse occasioni, in un area abbastanza circoscritta; Monitoreremo anche nei prossimi giorni, magari una coppia si sia consolidata…

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Fanello Linaria cannabina
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Folaga Fulica atra
▪Gheppio Falco tinnunculus
▪Gracchio alpino Pyrrhocorax graculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Nibbio bruno Milvus migrans
▪Poiana Buteo buteo
▪Spioncello Anthus spinoletta
Altopiano C. Imperatore 25 maggio 2018 - E. Strinella

Altopiano C. Imperatore 25 maggio 2018 - E. Strinella

Altopiano C. Imperatore 25 maggio 2018 - E. Strinella

Gran Sasso 23 maggio 2018

Report monitoraggio avifauna & inanellamento a scopo scientifico.
Sulla piana di Campo Imperatore erano presenti diversi esemplari di Poiana Buteo buteo, tra cui una (probabilmente Juv. 2 anno), con il capo dalla colorazione particolarmente chiara.
Nei pressi del laghetto di Racollo è stato avvistato un Airone cenerino Ardea cinerea, che viene osservato dalla prima decade di aprile.
Sembra si sia stabilizzato sull’altopiano (forse lo stesso esemplare) e sia frequentatore abituale anche dei laghetti circostanti.
La prima segnalazione della specie a C. Imperatore risale all’agosto del 2017.
Nella piana di Fugno a 1400 m l'Airone cenerino è regolare in primavera-autunno, ma non era mai stato osservato prima cosi in alto.
La considerazione che emerge è sulla dieta dell' airone, animale che si nutre anche di anfibi e che potrebbe essere attirato dai tritoni, specie presente in alcuni laghetti sommitali sull'altopiano.
A circa 1700 m sono stati osservati tre esemplari di Starna Perdix perdix (dovrebbe trattarsi di un maschio e due femmine), particolarmente attive (in canto).

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Airone cenerino Ardea cinerea
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Biancone Circaetus gallicus
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Fanello Linaria cannabina
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Gheppio Falco tinnunculus
▪Gracchio alpino Pyrrhocorax graculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Poiana Buteo buteo
▪Spioncello Anthus spinoletta
▪Starna Perdix perdix
Altopiano C. Imperatore 23 maggio 2018 - E. Strinella

Altopiano C. Imperatore 23 maggio 2018 - E. Strinella

Gran Sasso 19 maggio 2018

Report monitoraggio avifauna - Rilettuta anelli colorati.
Presso l'altopiano di C. Imperatore, grazie al contributo dei volontari (Dimitri Marrone, Gaetano Valentini, Maurizio Passacantando, Rita Iorio e Silvia Di Carlo), sono state eseguite diverse riletture di anelli colorati, sul Culbianco Oenanthe oenanthe e sul Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax.
Tra le riletture raccolte, quelle sul Gracchio corallino, costituiscono informazioni estremamente interessanti, sia sul tasso di sopravvivenza che sulla fedeltà al sito di nidificazione.
Informazioni sicuramente inedite, considerando che il Reparto Biodiversità di L’Aquila, è l’unico in Italia (Stazione Ornitologica di C. Imperatore), a marcare e monitorare attraverso l’inanellamento questa specie: European Colour-Ring Birding
Nonostante il Gracchio corallino sia particolarmente schivo e poco confidenziale, tramite l’esperienza di campo, stiamo verificando come sia comunque possibile riuscire ad osservarlo ad una distanza adeguata per il rilevamento dell’anello colorato.
L’utilizzo degli anelli colorati su specie "longeve" e su qualsiasi popolazione stabile e nidificante, implica un impegno sistematico di campo per la rilettura, che solo a lungo termine potrà dare indicazioni preziose.

Info generali sulla storia delle riletture-ricatture:
Il Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax C05, è stato inanellato sul Gran Sasso (altopiano di C. Imperatore) nell’agosto 2014.
E’ stato successivamente riletto anche nelle stagioni:
2017 rilevato da Stefano Laurenti;
2018 rilevato da Silvia Di Carlo;

Il Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax A29, è stato inanellato sul Gran Sasso (altopiano di C. Imperatore) nell’agosto 2014.
E’ stato successivamente riletto anche nelle stagioni:
2016 rilevato da Maurizio Passacantando;
2017 rilevato da Giancarlo Arci;
2018 rilevato da Eliseo Strinella.
Altopiano C. Imperatore 19 maggio 2018 - E. Strinella

Altopiano C. Imperatore 19 maggio 2018 - E. Strinella

Gran Sasso 16 maggio 2018

Report monitoraggio avifauna & inanellamento a scopo scientifico.
Ad oltre 2000 m nella zona albergo, il Fringuello alpino Montifirngilla nivalis prosegue l’attività riproduttiva, nonostante il maltempo e la presenza di gelo e neve caduta nei giorni precedenti.
La perturbazione atmosferica, ha determinato la sospensione della realizzazione dei nidi da parte del Balestruccio Delichon urbicum, di cui sono rimaste le tracce delle “costruzioni” stagionali, che probabilmente riprenderanno con il miglioramento delle condizioni metereologiche.
Gli animali rimangono maggiormente concentrati nella fascia al di sotto dei 1900 m, (limite della neve primaverile).
Sulle praterie nella piana di Campo Imperatore sempre molto attiva l’Allodola Alauda arvensis, che ha quasi definitivamente preso possesso dei siti di nidificazione, oltre allo Spioncello Anthus spinoletta ed al Culbianco Oenanthe oenanthe.
Probabilmente rimangono da occupare i siti di nidificazione più in quota, ancora copiosamente coperti di neve, dove gli animali sono attualmente impegnati a delimitare i “propri spazi”.
Tra i culbianchi individuati con anello colorato, è stato riletto un maschio (I63), inanellato nel lontano settembre 2012 come giovane dell’anno, che a breve dovrebbe compiere 6 anni.
I63 è stato ripreso anche nella stagione riproduttiva 2016 e riletto nello stesso periodo anche nel 2017; Questo veterano, rappresenta ed aggiunge, un ulteriore informazione sulla filopatria manifestata da questi splendidi migratori.

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Biancone Circaetus gallicus
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Falco cuculo Falco vespertinus
▪Fanello Linaria cannabina
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Gheppio Falco tinnunculus
▪Gracchio alpino Pyrrhocorax graculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Spioncello Anthus spinoletta
Altopiano C. Imperatore 16 maggio 2018 - E. Strinella

Altopiano C. Imperatore 16 maggio 2018 - E. Strinella

Gran Sasso 09 maggio 2018

Report monitoraggio avifauna & inanellamento a scopo scientifico.
Presso l’altopiano di Campo Imperatore a circa 1700-1800 m, particolarmente attive le Allodole Alauda arvensis, alle prese con le tipiche parate nuziali.
Nella fascia al limite della vegetazione arborea sono stati osservati diversi esemplari di Prispolone Anthus trivialis, anche loro molto attivi con canti territoriali.
Il Calandro Anthus campestris, decisamente meno numeroso e più elusivo degli altri Anthus, si è fatto invece vedere sulle praterie in più occasioni, complice probabilmente anche la pioggia.
Lo Spioncello Anthus spinoletta, già presente nelle zone altitudinali meno elevate, si sta spingendo in piccoli gruppi per raggiungere le praterie in quota, ed occupare i siti di nidificazione ancora copiosamente coperti di neve.
Diversi esemplari di Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax, intenti a setacciare il terreno per la ricerca di prede tra i nevai residui, che man mano che regrediscono lasciano emergere rigogliose fioriture di crochi.
Salendo di quota ad oltre 2000 m nella zona albergo, alcune coppie di Fringuello alpino Montifirngilla nivalis, impegnate nella cova, con qualche isolata femmina che lascia le cavità, principalmente per alimentarsi.
La colonia di Balestruccio Delichon urbicum, particolarmente operosa nella costruzione dei nuovi nidi stagionali, relitti delle bufere invernali, di cui sono rimaste solo delle tracce.

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Falco cuculo Falco vespertinus
▪Fanello Linaria cannabina
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Gheppio Falco tinnunculus
▪Gracchio alpino Pyrrhocorax graculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Poiana Buteo buteo
▪Prispolone Anthus trivialis
▪Spioncello Anthus spinoletta
▪Stiaccino Saxicola rubetra
Altopiano C. Imperatore 09 maggio 2018 - E. Strinella

Altopiano C. Imperatore 09 maggio 2018 - E. Strinella

Gran Sasso 05 maggio 2018

Report iniziativa: Ornitologia di campo 2018 - La Migrazione Pre-Riproduttiva sulle Praterie Sommitali dell’Altopiano di C. Imperatore.
Presso l’altopiano di Campo Imperatore, nonostante il maltempo che ha caratterizzato la seconda parte della mattinata, la migrazione ha regalato comunque belle osservazioni.
Tra i limicoli, presente una solitaria Pettegola Tringa totanus [probabilmente lo stesso esemplare segnalato nei giorni precedenti].
Decisamente in compagnia con un nutrito gruppo, il Piro piro boschereccio Tringa glareola [oltre 20 animali], che conferma la predilezione che questa specie ha per l’area, quale sito di sosta regolare durante la migrazione pre-riproduttiva.
Documentata anche la presenza della Pispola golarossa Anthus cervinus, anch’ essa abbastanza ricorrente in primavera sulle praterie dell’altopiano di C. Imperatore.

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪ Allodola Alauda arvensis
▪ Ballerina bianca Motacilla alba
▪ Calandro Anthus campestris
▪ Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪ Cornacchia Corvus corone
▪ Culbianco Oenanthe oenanthe
▪ Cutrettola Motacilla flava
▪ Fanello Carduelis cannabina
▪ Germano reale Anas platyrhynchos
▪ Gheppio Falco tinnunculus
▪ Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪ Pettegola Tringa totanus
▪ Piro piro boschereccio Tringa glareola
▪ Pispola golarossa Anthus cervinus
▪ Poiana Buteo buteo
▪ Spioncello Anthus spinoletta
▪ Stiaccino Saxicola rubetra
Altopiano C. Imperatore 05 maggio 2018 - E. Strinella

Altopiano C. Imperatore 05 maggio 2018 - E. Strinella

Report Gran Sasso periodo precedente
Report ornitologico: Gran Sasso [gennaio - aprile] 2018