www.snowfinch.it

Report Ornitologici: Gran Sasso ed Altopiano di C. Imperatore

foto copertina Eliseo Strinella

Gran Sasso 31 luglio 2018

Report monitoraggio avifauna.
Presso il laghetto di racollo a circa 1650 m, la coppia di Folaga Fulica atra, ha portato a termine con successo l’attività riproduttiva, con la nascita di due pulli.
A Campo Imperatore a circa 2200 m, segnalato un gruppo di 5 esemplari di Corvo imperiale Corvus corax, costituito da Juv. dell’anno ed adulti.
Un solitario Grifone Gyps fulvus, scacciato in più occasione dai corvi.
Sull’altopiano a circa 1700 m, un nutrito gruppo con oltre 30 esemplari di Grillaio Falco naumanni, concentrati in alimentazione su un promontorio.
I grillai [che man mano andranno ad aumentare come numero], rimarranno ad ingrassare sulle praterie in quota, fino al momento di affrontare la migrazione [prima dell’autunno].
Alla stessa quota è stato osservato e documentato un Nibbio reale Milvus milvus [Maurizio Passacantando].

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Cornacchia Corvus corone
▪Corvo imperiale Corvus corax
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Fanello Linaria cannabina
▪Folaga Fulica atra
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Gracchio alpino Pyrrhocorax graculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Grifone Gyps fulvus
▪Grillaio Falco naumanni
▪Nibbio reale Milvus milvus
▪Poiana Buteo buteo
▪Spioncello Anthus spinoletta
Gran Sasso 31 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 31 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 26 luglio 2018

Report monitoraggio avifauna.
Sull’altopiano di Campo Imperatore a circa 1700 m, alcuni giovani di Civetta Athene noctua nei pressi di uno dei nidi “documentati”, costituisce sull’altopiano uno dei siti di nidificazione a limite altitudinale.
La Civetta Athene noctua, viene osservata nel periodo post riproduttivo anche a 1900-2000 m, con animali erratici e probabilmente anche in migrazione, che si alzano di quota.
La Quaglia Coturnix coturnix alcuni animali isolati ancora in canto, ad oltre 1800 m.
Presso il laghetto di racollo a circa 1650 m, la solitaria coppia di Folaga Fulica atra, prosegue l’attività riproduttiva.
A circa 1700 m, alcuni giovani dell’anno di: Luì picccolo Phylloscopus collybita, Prispolone Anthus trivialis e Sterpazzola Sylvia communis, verosimilmente in movimento erratico altitudinale.
Sullo stesso sito osservato un adulto di Stiaccino Saxicola rubetra, seguito da giovani dell’anno in evidente muta post-juvanile.
Per lo Stiaccino, l’area dovrebbe rappresentare uno dei siti “storici” noti sull’altopiano, dove la specie è stata già osservata e documentata in periodo riproduttivo, anche in altre stagioni.
Discreto movimento di Rondine Hirundo rustica, accompagnate da un nutrito gruppo di Balestriccio Delichon urbicum e da alcuni isolati esemplari di Rondone Apus apus.

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Calandro Anthus campestris
▪Civetta Athene noctua
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Fanello Linaria cannabina
▪Folaga Fulica atra
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Luì picccolo Phylloscopus collybita
▪Prispolone Anthus trivialis
▪Quaglia Coturnix coturnix
▪Rondine Hirundo rustica
▪Rondone Apus apus
▪Spioncello Anthus spinoletta
▪Sterpazzola Sylvia communis
▪Stiaccino Saxicola rubetra
Gran Sasso 26 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 26 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 19 luglio 2018

Report monitoraggio avifauna & inanellamento a scopo scientifico.
Sull’altopiano di Campo Imperatore a circa 1950 m, sono state inanellate le seguenti specie: Codirossone Monticola saxatilis, Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros, Culbianco Oenanthe oenanthe, Fanello Linaria cannabina e Spioncello Anthus spinoletta.
Per il Culbianco Oenanthe oenanthe, alcuni giovani dell’anno in muta post-giovanile, in stato decisamente avanzato; Mentre gruppi familiari con i giovani da poco involtati, vigilati dagli adulti.
Per il Fringuello alpino Montifringilla nivalis, alcune femmine impegnate nel reperire imbeccate sulle rigogliose praterie, per lo svezzamento dei pulli nei nidi ancora attivi.
Per lo Spioncello Anthus spinoletta, oltre alle nuove generazioni, inanellati alcuni adulti [maschi e femmine] in muta attiva sulle remiganti.
A circa 1900 m, contatati giovani dell’anno di Coturnice Alectoris graeca, in alimentazione su una radura tra la pietraia, tenuti sempre in allerta e vigilati dagli adulti, attraverso continui richiami-avvisi.
A circa 1800 m, osservate due esemplari di Aquila reale Aquila crysaetos [un adulto ed un sub-adulto], in attraversamento rapido su un valico, verso valle sull’altopiano.

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Aquila reale Aquila crysaetos
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Coturnice Alectoris graeca
▪Fanello Linaria cannabina
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Gheppio Falco tinnunculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Poiana Buteo buteo
▪Spioncello Anthus spinoletta
Gran Sasso 19 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 19 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 16 luglio 2018

Report monitoraggio avifauna & inanellamento a scopo scientifico.
Sull’altopiano di Campo Imperatore a circa 1900 m, sono state inanellate le seguenti specie: Codirossone Monticola saxatilis, Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros, Culbianco Oenanthe oenanthe e Spioncello Anthus spinoletta.
Per il Fringuello alpino Montifringilla nivalis, rilettura di una femmina con anello colorato [P10], inanellata nel giugno di quest’anno;
P10 ha nidificato in una delle cassette nido-artificili, istallate nei pressi della zona albergo.
Gruppi familiari sui pochi nevai residui rimasti ancora attivi, i giovani si alimentano sul bordo neve, alla ricerca di larve insetti e semi di cardo.
Per il Culbianco Oenanthe oenanthe è stato ripreso un maschio inanellato il 3 aprile 2018 (Progetto Piccole Isole), presso la Tenuta Presidenziale di Castelporziano (Roma), da Giuseppe Landucci.
L’informazione costituisce un ulteriore contributo nel programma di monitoraggio del Culbianco, che viene condotto sul Gran Sasso dal Reparto Biodiversità di L’Aquila, con il coordinamento scientifico del Centro Nazionale d’Inanellamento dell’ISPRA.
Il dato rinvenuto, costituisce la seconda ricattura nazionale di Culbianco, marcato al di fuori dell’area di studio del Gran Sasso: www.snowfinch.it progetto-culbianco-appennino
Diverse coppie di Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax, con i giovani dell’anno al seguito, che vengono regolarmente imbeccati.
Per il Fanello Linaria cannabina, sempre più compatti i gruppi, formati per la maggior parte dalle nuove generazioni.
Osservato un Luì picccolo Phylloscopus collybita, probabilmente un giovane dell’anno, verosimilmente in movimento erratico altitudinale.
A circa 1650 metri, preso il laghetto di Racollo, continua l'attività riproduttiva della Folaga Fulica atra.

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Fanello Linaria cannabina
▪Folaga Fulica atra
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Gheppio Falco tinnunculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Luì picccolo Phylloscopus collybita
▪Poiana Buteo buteo
▪Spioncello Anthus spinoletta
Gran Sasso 16 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 16 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 16 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 11 luglio 2018

Report monitoraggio avifauna & inanellamento a scopo scientifico.
Sull’altopiano di Campo Imperatore a circa 2000 m, sono state inanellate le seguenti specie: Culbianco Oenanthe oenanthe e Spioncello Anthus spinoletta.
Diverse coppie di Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax, con i giovani dell’anno al seguito, che vengono regolarmente imbeccati dagli adulti, attraverso insistenti richieste.
I gracchi corallini si spostano sia a piccoli gruppi familiari, che in coppie più isolate; Le coppie isolate, permettono di valutare più facilmente il numero di giovani di appartenenza [principalmente uno, ma anche due giovani per coppia].
Alcuni gracchi corallini risultano in muta e presentano le ali con le remiganti mancanti, in fase di “rinnovamento”.
Un'altra interessante rilettura per il Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax, con anello colorato [C05], inanellato sul Gran Sasso [altopiano di C. Imperatore] nell’agosto 2014.
C05 è stato riletto nella stessa area sempre in periodo riproduttivo, anche nella precedente stagione [2017 - rilevato da Stefano Laurenti].
Almeno due coppie di Gracchio alpino Pyrrhocorax graculus con i giovani dell’anno; Rimangono isolati dai gruppi di Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax, in aree maggiormente ricche di rocce e ghiaioni.
Per il Fringuello alpino Montifringilla nivalis, gruppi familiari sulle praterie e nei pressi dei pochi nevai residui rimasti ancora attivi, alcuni giovani vengono imbeccati dagli adulti; Le imbeccate sono costituite da insetti e larve, ma ugualmente semi, essenzialmente di cardo.
Per lo Spioncello Anthus spinoletta sempre più consistenti i gruppi, formati perla maggior parte dalle nuove generazioni.
Osservati i primi esemplari di stagione di Prispolone Anthus trivialis, aggregati insieme allo Spioncello Anthus spinoletta, giovani dell’anno verosimilmente in movimento erratico altitudinale.
Per il Culbianco Oenanthe oenanthe, inanellata anche una femmina in muta attiva sulle remiganti, nonostante presentasse una placca incubatrice in prima fase di regressione, che farebbe presumere una continua attività di svezzamento dei pulcini al nido.
A circa 1650 metri, preso il laghetto di Racollo osservato il primo Piro piro boschereccio Tringa glareola della stagione estiva.
I laghetti sommitali dell’altopiano di C. Imperatore, rappresentano per questa specie [inserita nella Direttiva Uccelli], un importante area di sosta, seguita soprattutto in primavera nel periodo pre-riproduttivo; L’area risulta non meno importante nella fase post- riproduttiva in estate autunno, anche se il numero delle osservazioni è decisamente inferiore.

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Fanello Linaria cannabina
▪Folaga Fulica atra
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Gheppio Falco tinnunculus
▪Gracchio alpino Pyrrhocorax graculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Piro piro boschereccio Tringa glareola
▪Poiana Buteo buteo
▪Prispolone Anthus trivialis
▪Spioncello Anthus spinoletta
Gran Sasso 11 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 11 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 11 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 05 luglio 2018

Report monitoraggio avifauna & inanellamento a scopo scientifico.
Sull’altopiano di Campo Imperatore a circa 2000 m, sono state inanellate le seguenti specie: Culbianco Oenanthe oenanthe, Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros, Fringuello alpino Montifirngilla nivalis e Spioncello Anthus spinoletta.
Interessante rilettura di Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax con anello colorato [A29], inanellato sul Gran Sasso [altopiano di C. Imperatore] nell’agosto 2014.
A29 è stato riletto nella stessa area sempre in periodo riproduttivo, anche nelle stagioni 2016-2017.
[2016 rilevato da Maurizio Passacantando] - [2017 rilevato da Giancarlo Arci].
Per il Fringuello alpino Montifringilla nivalis, rilettura di un maschio con anello colorato [P09], inanellata nel giugno di quest’anno, individuata insieme ai giovani dell’anno ad alimentarsi nei pressi di un nevaio residuo.
P09 ha nidificato in una delle cassette nido artificili, istallate nei pressi della zona albergo.
Inanellati i primi esemplari di Culbianco Oenanthe oenanthe di stagione in muta attiva sulle remiganti, due maschi con sequenza di muta analoga.
L’avvio della muta del Culbianco Oenanthe oenanthe [soprattutto maschi], da diverse stagioni viene registrato regolarmente, intorno aIIa terza decade di giugno.

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Fanello Linaria cannabina
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Gheppio Falco tinnunculus
▪Gracchio alpino Pyrrhocorax graculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Poiana Buteo buteo
▪Spioncello Anthus spinoletta
Gran Sasso 05 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 05 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 02 luglio 2018

Report monitoraggio avifauna & inanellamento a scopo scientifico.
Sull’altopiano di Campo Imperatore a circa 2000 m, sono state inanellate le seguenti specie: Culbianco Oenanthe oenanthe, Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros, Codirossone Monticola saxatilis, Fringuello alpino Montifirngilla nivalis e Spioncello Anthus spinoletta.
Sullo stesso sito d’inanellamento, sono stati osservati i primi giovani dell’anno di Sordone Prunella collaris, della stagione.
Gran parte dei passeriformi, nei pressi dei nevai residui alla ricerca di prede e per abbeverarsi.
Tra i culbianchi, è stato ripreso un animale [femmina] inanellato lo scorso anno [da juv. II anno- età 5], sullo stesso sito di nidificazione.
Inanellati alcuni giovani dell’anno di Codirossone Monticola saxatilis, insieme ad un maschio del II anno [età 5].
Per il Fringuello alpino Montifirngilla nivalis, la ricattura di una femmina inanellata nel 2016; mentre per il Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros, è stato ripreso un maschio inanellato nel 2015.
Sull’altopiano un Biancone Circaetus gallicus a caccia sulle radure, insieme a diversi esemplari di Poiana Buteo buteo e di Gheppio Falco tinnunculus.
A circa 1700 m, è stato osservato un Succiacapre Caprimulgus europaeus, alle prime luci dell’alba.

Le specie determinate - osservate ed ascoltate:
▪Allodola Alauda arvensis
▪Ballerina bianca Motacilla alba
▪Ballestruccio Delichon urbicum
▪Biancone Circaetus gallicus
▪Calandro Anthus campestris
▪Codirossone Monticola saxatilis
▪Codirosso spazzacamino Phoenicurus ochruros
▪Cornacchia Corvus corone
▪Culbianco Oenanthe oenanthe
▪Fanello Linaria cannabina
▪Fringuello alpino Montifirngilla nivalis
▪Gheppio Falco tinnunculus
▪Gracchio alpino Pyrrhocorax graculus
▪Gracchio corallino Pyrrhocorax pyrrhocorax
▪Poiana Buteo buteo
▪Sordone Prunella collaris
▪Spioncello Anthus spinoletta
▪Succiacapre Caprimulgus europaeus
Gran Sasso 02 luglio 2018 - Eliseo Strinella

Gran Sasso 02 luglio 2018 - Eliseo Strinella